News AGeSC

Gli ambiti dell'Operare deII'A.Ge.S.C. sono:

  • con i Genitori, nel rapporto quotidiano dato dalla presenza della medesima scuola e dalla comune istanza educativa;
  • con la Comunita' Scolastica, nel rapporto dei genitori con gli altri soggetti istituzionali (docenti, studenti ed operatori) teso alla realizzazione dei quella comunita' "educante" che e' la sola condizione possibile per concretizzare un autentico processo educativo;
  • con le diverse scuole, dove l'Associazione e' elemento di raccordo tra la scuola ed il territorio nel quale e' inserita;
  • con le istituzioni, dove l'Associazione puo' proporre e sostenere istanze di liberta', di presenza e di controllo della famiglia, della scuola, della concreta liberta' di educazione;
  • con le famiglie, impegnate su altri fronti della politica familiare per promuovere e tutelare i diritti di cittadinanza.

link: http://www.agesc.it/    http://www.agesctreviso.it/

La sede è la "sala dei Pavoni" sita al primo piano sopra l'atrio principale d'ingresso all'istituto (a lato della Cappella dei Crocefisso).

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Di seguito le novità e i comunicati

COMUNICATO STAMPA 11 maggio 2020

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

BOZZE DECRETO "RILANCIO": IGNORATI ALUNNI, FAMIGLIE E DOCENTI DELLE SCUOLE PARITARIE

Dalle bozze che circolano del decreto legge "Rilancio", sulle quali il Governo sta ancora discutendo, emerge un dato inequivocabile: i circa 866.000 alunni, le loro famiglie, i circa 100.000 lavoratori delle oltre 13.000 scuole paritarie
non sono considerati ...
Nelle bozze si prevedono risorse straordinarie, quasi 1,5 miliardi per l’istruzione (per la sicurezza degli ambienti, per i dispositivi sanitari, per contenere il rischio epidemiologico, per la strumentazione didattica...), ma solo per la scuola statale.
Per i servizi educativi e le scuole dell'infanzia non statali si prevedono complessivamente risorse per 80 milioni del tutto inadeguate e di gran lunga inferiori a quelle richieste dallo stesso Parlamento nelle settimane scorse.
Auspichiamo che il Governo nel provvedimento finale sappia tenere nella giusta considerazione i diritti delle persone: alunni/studenti, famiglia, personale delle scuole paritarie ed evitare così ulteriori e ingiustificabili discriminazioni.
Roma, 11 maggio 2020
Giancarlo Frare - Presidente nazionale AGeSC
Marco Masi - Presidente nazionale CdO Opere Educative Pietro Mellano - Presidente nazionale CNOS Scuola Marilisa Miotti - Presidente nazionale CIOFS scuola Giovanni Sanfilippo - Delegato nazionale per le Relazioni Istituzionali FAES Virginia Kaladich - Presidente nazionale FIDAE Luigi Morgano - Segretario Nazionale FISM
*Con l’approvazione e il sostegno delle presidenze nazionali della CISM (Conferenza Italiana Superiori Maggiori) e dell’USMI (Unione Superiore Maggiori d’Italia)

Bambini felici, adulti solidi

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Lunedì 11 novembre, ore 20:30 

Relatore: dott. Filippo Zizzadoro, psicologo del lavoro, formatore e consulente.

«Aiutare i nostri bambini, i nostri figli, a diventare adulti solidi, forti in grado di affrontare e superare le avversità della vita è possibile! Come genitori, educatori, nonni, come adulti a contatto con bambini abbiamo una grande responsabilità: insegnare ai bambini cos’è la vita, aiutarli a crescere, trasmettere i valori chiave per la loro vita da adulti. Mi piace  diffondere quanto più possibile i contenuti, i concetti alla base di questo percorso. I bambini di oggi, sono gli adulti di domani. Essi rappresentano il presente ma anche il futuro della nostra società, della nostra Italia! Come psicologo operante in Italia da oltre 20 anni, desidero portare il mio contributo, sulla base di studi scientifici e delle recenti scoperte internazionali, i miei suggerimenti, convinto che si possa migliorare la società partendo dai bambini e dai loro educatori (genitori, nonni, insegnanti). Per questo ho creato un percorso itinerante e aperto a tutti coloro che, come me, desiderano il meglio per i propri figli, i propri bambini».

Video conferenza Libera scuola in libero stato

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La regia ci ha detto che l'evento online è stato un successo oltre 520 visualizzazioni e oltre 250 su youTube, a parte il primi 5 min di audio non perfetto è andato molto bene. Tutti erano contenti, tanti commenti positivi! Anche l'intervento finale dell'assessore Donazzan è stato molto seguito e apprezzato. Grazie a tutti!

 Libera Scuola in Libero Stato: Libertà di scelta educativa, pluralismo scolastico. 

Se qualcuno non avesse visto, ecco il link: https://www.youtube.com/watch?v=oYvs8x4q0o0

Segreteria

Viale Brandolini 6
31046 Oderzo (TV)

Mail: segreteria@brandolinirota.it

Tel: 0422712041
Fax: 0422713189

PEC: cgpstsg-segreteriabrandolini-oderzo@overpec.it

lun-ven 

  • dalle 7:45 alle 8:30;
  • dalle 10:00 alle 11:15; 
  • dalle 12:30 alle 15:00.

sab 

  • dalle 7:45 alle 12:00.

 

Il bilancio è consultabile presso la segreteria della Scuola.

Ufficio Amministrativo

Viale Brandolini 6
31046 Oderzo (TV)

Mail: amministrazione@brandolinirota.it

Tel: 0422712041
Fax: 0422713189

lun-ven dalle ore 7:45 alle 13:00
sab dalle ore 07:45 alle 12:30

N.B.: EVENTUALI PAGAMENTI RETTE SONO DA EFFETTUARE TRAMITE BONIFICO O CCP

Vuoi venire a visitare la nostra scuola?

Contattaci inviando una mail a segreteria@brandolinirota.it chiedendo di poter visitare le nostre strutture.
Sei uno studente? chiedi di poter partecipare alle nostre lezioni!

Vuoi lavorare con noi?

Invia un curriculum vitae in formato europeo al seguente indirizzo di posta: curriculum@brandolinirota.it

Collegio Brandolini-Rota - Viale Brandolini 6, 31046 Oderzo (TV) - Tel. 0422 712041 - P.IVA: 01209641008 #

Cerca

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.